Staffe stendibiancheria da ringhiera: guida, prodotti, costi, informazioni

1
2
3
4
5
Gimi Ghibli Stendibiancheria da Balcone, Stendino Appendibile, Antiruggine, Ottimo per Piccoli...
GIMI Brezza Extend Stendibiancheria da Balcone, Stendino Estensibile, da Esterno, Spazio...
GIMI Brezza 200 Stendibiancheria da Balcone, Stendino Estensibile, Spazio di Stenditura 18 m,...
Gimi Virgola Stendibiancheria da Balcone in Resina 100%, 10 m Stendibili, plastica
Gimi Ring Stendibiancheria da Balcone, Stendino da Esterno, Sistema a Ribalta, Spazio di...
Gimi Ghibli Stendibiancheria da Balcone, Stendino Appendibile, Antiruggine, Ottimo per Piccoli Capi,...
GIMI Brezza Extend Stendibiancheria da Balcone, Stendino Estensibile, da Esterno, Spazio Stenditura...
GIMI Brezza 200 Stendibiancheria da Balcone, Stendino Estensibile, Spazio di Stenditura 18 m,...
Gimi Virgola Stendibiancheria da Balcone in Resina 100%, 10 m Stendibili, plastica
Gimi Ring Stendibiancheria da Balcone, Stendino da Esterno, Sistema a Ribalta, Spazio di Stenditura...
9.4/10
8.6/10
8.6/10
8.2/10
7.4/10
GIMI
GIMI
GIMI
GIMI
GIMI
Bestseller No. 41
Gimi Ghibli Stendibiancheria da Balcone, Stendino Appendibile, Antiruggine, Ottimo per Piccoli Capi,...
Gimi Ghibli Stendibiancheria da Balcone, Stendino Appendibile, Antiruggine, Ottimo per Piccoli...
Telaio e fili in resinaSpazio di stenditura 10 mSaldatura controllata dei fili
9.4/10
Bestseller No. 42
GIMI Brezza Extend Stendibiancheria da Balcone, Stendino Estensibile, da Esterno, Spazio Stenditura...
GIMI Brezza Extend Stendibiancheria da Balcone, Stendino Estensibile, da Esterno, Spazio...
Telaio in acciaioOttimo per lenzuola e tovaglieBracci in resina regolabili e ripiegabili
8.6/10
Bestseller No. 43
GIMI Brezza 200 Stendibiancheria da Balcone, Stendino Estensibile, Spazio di Stenditura 18 m,...
GIMI Brezza 200 Stendibiancheria da Balcone, Stendino Estensibile, Spazio di Stenditura 18 m,...
Telaio in acciaioBracci in resina regolabili e ripiegabiliStruttura anti-flessione e anti-torsione
8.6/10
OffertaBestseller No. 44
Gimi Virgola Stendibiancheria da Balcone in Resina 100%, 10 m Stendibili, plastica
Gimi Virgola Stendibiancheria da Balcone in Resina 100%, 10 m Stendibili, plastica
8.2/10
21,00 €10,00 €
Bestseller No. 45
Gimi Ring Stendibiancheria da Balcone, Stendino da Esterno, Sistema a Ribalta, Spazio di Stenditura...
Gimi Ring Stendibiancheria da Balcone, Stendino da Esterno, Sistema a Ribalta, Spazio di...
7.4/10

Scegliere il modello perfetto di stendibiancheria non è certamente semplice, considerando soprattutto la grande varietà di modelli esistenti al giorno d’oggi sul mercato. L’asciugabiancheria è comunque un accessorio casalingo di importanza fondamentale poiché senza di esso non potremmo far asciugare gli indumenti e la biancheria lavandoli e facendoli asciugare in maniera omogenea e corretta.

Tuttavia prima di acquistare un prodotto del genere occorre tenere in considerazione molti aspetti legati allo spazio disponibile in casa, al clima di dove abitiamo e alle abitudini delle persone che vivono in casa. Sulla base primaria di queste tre informazioni, possiamo già orientarci e capire quale può essere il modello più adatto a noi.

In questo articolo descriveremo un modello particolare di stendibiancheria, probabilmente il più utilizzato di sempre: si tratta dello stendibiancheria da ringhiera ed in maniera specifica di quello che monta delle staffe fisse. Cercheremo di spiegarvi quali sono i migliori prodotti e come scegliere il modello di staffa più idoneo al contesto.

 

Materiali migliori per le staffe da ringhiera

Trattandosi di strumenti che verranno fissati all’esterno di una balconata e che dovranno quindi reggere un carico importante; per evitare il rischio di cedimento e assicurarci una robustezza ed un sostegno particolarmente efficiente, bisogna reperire staffe di ottima qualità e di materiale forte. Dunque il ferro e l’acciaio anodizzato sono i materiali più indicati in assoluto. Alcune staffe possono essere costituite anche da un mix di questi due materiali.

In seconda istanza è consigliabile orientarci verso un prodotto che sia adeguatamente trattato per resistere alle intemperie. Evitate dunque l’alluminio e tutte le staffe di poco prezzo che sicuramente nascondono brutte sorprese. I migliori prodotti sono trattati con speciali rivestimenti protettivi antiruggine che impediscono la formazione della stessa e il conseguente deterioramento tra gli interstizi.

Perché è importante cambiare le staffe ed il filo?

Con il trascorrere del tempo è normale che il filo dello stendibiancheria arrivi a deteriorarsi o a rompersi. Essendo la stendibiancheria da ringhiera sempre esposto alle intemperie è necessario che questo filo passi per delle staffe che siano in acciaio anodizzato o comunque in ferro ma antiruggine. Il rischio infatti di trasferire la ruggine sugli indumenti è molto alto. E’ consigliabile dunque di tanto in tanto, cambiare filo e staffe e se queste ultime non sono rovinate, basterà cambiare soltanto il filo che costituisce la superficie di stenditura.

Struttura delle staffe

Al momento dell’acquisto, le staffe dello stendibiancheria saranno comprese in un kit di montaggio dove troverete le istruzioni per l’utilizzo. La struttura delle staffe è di due bracci dotati di fori di numero variabile a seconda della lunghezza degli stessi dai quali far passare i fili che comporranno la superficie di stenditura. Nel kit troverete le viti e i dadi per il montaggio alla ringhiera. Il materiale dei bracci sarà indicato in confezione e vi darà un’idea della robustezza del prodotto. I migliori sono in acciaio anodizzato o zincato. I bracci migliori riportano uno spessore di almeno 4 mm e una piastra anti sbandamento per rafforzare la struttura finale contro l’azione del vento e degli agenti atmosferici avversi.

Come creare uno stendibiancheria fai da te con staffe

Presupposto il nostro intento di realizzare uno stendibiancheria fai da te a partire dalle staffe e dalla corda di nylon, vediamo come realizzare il tutto.

Per prima cosa avremo bisogno di due staffe, filo di nylon eventualmente rivestito, morsetti per i fori e di un tenditore occhiello e gancio per ogni foro della staffa. In base alla metratura che desideriamo per lo stendibiancheria, sceglieremo una staffa più o meno lunga e con più o meno fori. Ogni coppia di fori fornirà un filo ed in base alla distanza tra i due bracci e alla lunghezza del filo, avremo maggiore o minore superficie di stenditura.

Affinchè le staffe non si muovano e perché il carico della biancheria non faccia cedere le staffe stesse, occorre fare molta attenzione a fissare bene i bracci alla ringhiera, servendosi dei perni e delle viti che siano possibilmente della misura giusta ; né troppo grandi né troppo piccoli. Se questi non vengono dati in dotazione con il kit di montaggio, sarebbe opportuno portare le staffe con sè da un ferramentista e farsi consigliare.

A quel punto passiamo ad agganciare i tenditori occhiello e il gancio ad ogni foro lasciandoli aperti per far passare il filo nella fase successiva. A questo punto possiamo tagliare il filo di nylon e nel farlo avere cura di lasciare almeno 10-15 cm di lunghezza ulteriore per assicurarci una maggiore manualità nel passaggio. Una volta passati nei fori e annodati i fili alle estremità, si passa a far passare i morsetti e a fissarli. Il filo rimanente dovrebbe essere tagliato e bruciato per evitare sfilacciamenti.

Consigli utili per una maggiore praticità d’utilizzo

Per facilitarsi il lavoro della stenditura, si può pensare ad inserire anche una carrucola al momento del montaggio. Questa ci permetterà di stendere i panni con maggiore comodità senza dover fare avanti e indietro. I fili scorreranno grazie al sistema di rotaggio. Inoltre se pensiamo che il bucato possa con il tempo far cedere il filo, possiamo montare un tendifilo da utilizzare al momento necessario(magari dopo aver ritirato tutta la biancheria) così da avere sempre i fili in tensione ed evitare il rischio di cedimento.

Quanto costano le staffe per lo stendibiancheria?

Il mercato che produce oggettistica e ferramenta per la casa è molto vario e di conseguenza presenta costi variabili a seconda dei materiali e delle marche. Generalmente uno stendibiancheria da ringhiera fai da te è molto più economico di uno stendino preconfezionato. Tuttavia occorre precisare che se le staffe che andiamo a scegliere per la costruzione dell’asciugabiancheria da esterno sono di ottima qualità, resistenti e costituite di materiali come acciaio e ferro anti ruggine, probabilmente questo alla fine dei conti costerà anche qualche euro in più rispetto d uno stendibiancheria con gancio da ringhiera. Questi ultimi infatti sono fatti in resina, alluminio o in plastica e la loro durata è breve nel tempo se confrontata ai modelli con staffe fai da te.

Il prezzo di una coppia di staffe parte generalmente dai 10 euro per i modelli in plastica o alluminio ed arriva a 30-40 euro per i modelli in acciaio e più grandi.


Web writer, da anni mi occupo di scrittura online dedicando particolare attenzione agli aspetti che riguardano la cura della persona e della casa.

Back to top
Apri Menu
guidastendibiancheria.it