Staffe stendibiancheria da muro: guida, prodotti, costi, informazioni

1
2
3
4
5
Imex la Volpe 81306 Stendibiancheria con Staffa, 550 x 20 x 20 mm
Null Acciaio Zincato - Stendibiancheria a muro ribaltabile in acciaio zincato.
Bracci Stendibiancheria Da Parete Muro Bianco Pieghevoli reclinabile 56 cm
Sauvic 89420-Stendibiancheria a Parete, Pieghevole, Bianco, metallo
Flores - Black bar rinforzato stendibiancheria muro
Imex la Volpe 81306 Stendibiancheria con Staffa, 550 x 20 x 20 mm
Null Acciaio Zincato - Stendibiancheria a muro ribaltabile in acciaio zincato.
Bracci Stendibiancheria Da Parete Muro Bianco Pieghevoli reclinabile 56 cm
Sauvic 89420-Stendibiancheria a Parete, Pieghevole, Bianco, metallo
Flores - Black bar rinforzato stendibiancheria muro
10/10
8.2/10
8/10
8/10
6.2/10
IMEX EL ZORRO
Null
MINUTEX
Sauvic
Flores
Bestseller No. 41
Imex la Volpe 81306 Stendibiancheria con Staffa, 550 x 20 x 20 mm
Imex la Volpe 81306 Stendibiancheria con Staffa, 550 x 20 x 20 mm
Facile da montareIdeale per la tua casaDesign versatile
10.0/10
Bestseller No. 42
Null Acciaio Zincato - Stendibiancheria a muro ribaltabile in acciaio zincato.
Null Acciaio Zincato - Stendibiancheria a muro ribaltabile in acciaio zincato.
8.2/10
Bestseller No. 43
Bracci Stendibiancheria Da Parete Muro Bianco Pieghevoli reclinabile 56 cm
Bracci Stendibiancheria Da Parete Muro Bianco Pieghevoli reclinabile 56 cm
8.0/10
OffertaBestseller No. 44
Sauvic 89420-Stendibiancheria a Parete, Pieghevole, Bianco, metallo
Sauvic 89420-Stendibiancheria a Parete, Pieghevole, Bianco, metallo
8.0/10
51,46 €48,44 €
Bestseller No. 45
Flores - Black bar rinforzato stendibiancheria muro
Flores - Black bar rinforzato stendibiancheria muro
6.2/10

Lo stendi panni in un ambiente domestico è un accessorio di fondamentale importanza e utilità. Avere la possibilità di disporre di uno spazio esterno come un balcone su cui stendere la biancheria è però un’opportunità che non tutti hanno a causa dello spazio e della metratura della casa che molto spesso si rivela troppo piccola ad ospitare stendibiancheria grandi.

In questi casi è necessario trovare una soluzione efficiente che ci consenta comunque di poter avere un’asciuga biancheria. Per questo la soluzione migliore è evitare di acquistare stendi panni preconfezionati e creare lo stendibiancheria fai da te sfruttando una parete della casa. In questo articolo vedremo quali sono le possibilità sul mercato e come concretizzare il tutto con i prodotti che il mercato stesso ci offre. Basterà un pò di creatività e un minimo di passione per il bricolage per montare delle staffe resistenti e durature nel tempo, potendo tra l’altro scegliere fra i diversi materiali e prodotti.

 

Come scegliere le staffe

E’ necessario dunque servirsi di staffe appositamente formulate per lo scopo affinché offrano la giusta stabilità e resistenza; soprattutto se decidiamo di fissare questi bracci all’esterno. per prima cosa quando optiamo per uno stendibiancheria da parete, è assicurarci di verificare con attenzione sia il sistema di fissaggio più efficiente che l’idoneità del muro, il quale preferibilmente dovrà essere un muro portante e on vuoto. Inoltre occorre verificare che non passino tubature di acqua o fili della corrente elettrica.

Naturalmente non tutte le staffe presenti sul mercato offrono la medesima stabilità e resistenza per cui occorre valutare bene il carico di biancheria che abbiamo necessità di stendere e orientarci verso il prodotto giusto. In genere, al momento dell’acquisto, ogni pezzo necessario all’istallazione lo troverete incluso nel kit di montaggio. In caso contrario però avrete comunque modo di procurarvi il tutto in ferramenta.

Materiali

Anche la scelta dei materiali è fondamentale, soprattutto se il nostro stendibiancheria da muro verrà fissato ad un muro esterno ed esposto alle intemperie. Il rischio di macchiare la biancheria di ruggine è sempre dietro l’angolo: basta evitare l’alluminio di scarsa qualità e orientarsi verso l’acciaio anodizzato. Inoltre l’acciaio conferisce un grado di robustezza nettamente superiore a qualsiasi altro materiale in commercio; offrendo una portata di carico altrettanto superiore.

Oltre all’acciaio anodizzato, potrete optare anche per l’acciaio galvanizzato che a differenza del primo è semplicemente rivestito di zinco il quale impedisce i segni di deterioramento e la formazione di ruggine. C’è comunque da dire che l’acciaio galvanizzato ha una durata medio lunga ma breve rispetto all’acciaio anodizzato che non avrà mai bisogno di manutenzione.

I materiali più costosi in assoluto sono certamente l’acciaio zincato e anodizzato come anche quelli ricoperti di ceramica anziché di vernice. Se ci troviamo dinanzi ad un prodotto simile di lunghezza pari a circa 60 cm potremo anche arrivare a spendere 40-50 euro per le sole staffe. Si tratta però di un investimento a lungo termine che darà i suoi risultati.

Struttura delle staffe

Le staffe sono solitamente di lunghezza variabile. A seconda delle esigenze e di dove intendiamo posizionarle dovremmo scegliere una determinata lunghezza.  Una buona staffa in grado di far passare anche 4 fili di superficie di stenditura è lunga almeno 60 cm e riporta una serie di fori dove poter inserire i fili e fermarli con i tasselli. Alcune confezioni non riportano i tasselli inclusi nella confezione; come anche i fili che dovranno essere acquistati separatamente. I fili di migliore qualità e durata sono di ferro o acciaio e sono rivestiti di una spessa guaina in plastica che ne impedisce il deterioramento. Al momento della costruzione, consigliamo di notare anche l’intervallo che c’è tra i fori.

Occorre fare attenzione anche alla verniciatura data alle staffe: se acquistiamo prodotti di dubbia qualità, rischiamo di vedere la vernice sgretolarsi a causa degli agenti atmosferici. La migliore soluzione è una vernice impermeabili resistente all’umidità e al calore.

Staffe fisse e mobili

Alcune staffe sono fisse altre sono mobili. Una soluzione salvaspazio è sicuramente la staffa mobile che consente di essere ripiegata su se stessa dopo l’utilizzo e di occupare quindi uno spazio irrisorio. Naturalmente si tratta anche in questo caso di staffe che non possono essere trasportate in altri punti della casa ma a differenza delle staffe fisse possono essere riposte in un modo tale da non occupare spazio e visuale una volta ultimato l’utilizzo. Le staffe fisse sono accessori adatti a chi intende montare in maniera permanente una staffa e quindi uno stendibiancheria. Si tratta di staffe reperibili anche in ferramenta e che si montano sia sule pareti dei muri che sui balconi o alle inferriate delle finestre. I modelli fissi vengono venduti spesso con delle piastra anti-sbandamento, per contrastare l’azione del vento. In commercio possiamo trovare staffe fisse cosiddette “universali” e quindi adattabili a qualsivoglia tipologia di parete o inferriata, oppure prodotti specifici e meno standardizzati.

Come montare le staffe

Per prima cosa dovremo munirci dell’occorrente. Per montare le staffe a muro ci serve una matita ed una livella per essere recisi; un trapano dei tasselli e dei ganci ad occhiello, delle corde o dei fili di ferro ricoperti di nylon o plastica e delle viti.

La prima cosa che faremo è procedere con l’individuazione del punto esatto in cui vogliamo appendere il nostro stendibiancheria a muro. In questa fase iniziale, è importante non sottovalutare l’altezza dal pavimento per evitare che grossi capi di biancheria tocchino.

Inoltre la parete che andremo a scegliere dev’essere robusta e preferibilmente non vuota all’interno per evitare che le viti spanino e che lo stendibiancheria crolli.

Servendoci della matita e della livella segneremo il punto esatto in cui trapanare. Da questo punto segniamo poi ad un intervallo di 2 mm i punti dove applicheremo i ganci ad occhiello. Fatti i fori possiamo inserire l’occhiello della vite e il relativo gancio ruotando fino a che questo non tocca la parete. Una volta terminata questa operazione, possiamo agganciare i fili di nylon o plastica e tenderli molto bene. Proseguiamo con la realizzazione di altre file da posizionare parallelamente alle precedenti fatte mantenendo una distanza di almeno 12 cm.

 


Web writer, da anni mi occupo di scrittura online dedicando particolare attenzione agli aspetti che riguardano la cura della persona e della casa.

Back to top
Apri Menu
guidastendibiancheria.it